Dopo la pausa invernale, dal sette aprile Villa della Pergola Relais & Châteaux e il Ristorante Nove, una stella Michelin, riaprono le porte per la nuova stagione, pronti ad accogliere nuovamente gli ospiti e far vivere loro un’esperienza sempre più unica e sartoriale.

La riapertura porta con sé un’importante novità: dopo un 2021 costellato di successi, in cui Villa della Pergola e il Nove sono entrati a far parte di Relais & Châteaux e il Ristorante ha confermato la stella Michelin, per il Ristorante di Alassio si apre un nuovo capitolo con l’arrivo in cucina dello Chef Giorgio Pignagnoli. 

Novità che impreziosisce ulteriormente la struttura e dona lustro ad Alassio e alla regione Liguria.

C’è molta voglia di tornare alla normalità e soprattutto di recuperare quel tempo “rubato” che ci ha costretti a casa a lungo durante gli ultimi due anni. A Villa della Pergola gli immensi spazi all’aperto sono stati determinanti per i nostri ospiti durante il periodo post covid: ogni ospite ha a disposizione almeno 730 metri quadrati. - commenta la Maître de Maison Nadia Finelli - Da questa stagione poi la cucina dello chef Pignagnoli sarà una pregiata novità, per preservare, trasmettere e valorizzare peculiarità ed eccellenze del territorio, servite ai nostri ospiti di fronte a un panorama mozzafiato”.

L’incontro tra Villa della Pergola e Giorgio Pignagnoli, definito già un “enfant prodige”, segna l’inizio di un nuovo corso, improntato a un’evoluzione della visione della cucina del Nove.

Grazie al giovane chef, che a dispetto della sua età vanta già numerose esperienze in prestigiose cucine fine dining internazionali e che ha già ottenuto una stella Michelin al Baglioni Resort di San Teodoro, il menu del Ristorante raggiunge una nuova, più matura consapevolezza, aprendosi a una visione contemporanea in dialogo con il mondo. L’obiettivo è quello di offrire un’esperienza sempre più improntata all’eccellenza agli ospiti del Nove, ma anche del Relais, per il quale lo Chef si occuperà personalmente delle colazioni e della carta del room service.

Anche i Giardini di Villa della Pergola, il parco botanico che circonda la Villa e il Ristorante, sono una fonte di ispirazione quotidiana per lo Chef, che proprio da qui seleziona e raccoglie agrumi, fiori eduli ed erbe aromatiche, mentre la maggior parte della frutta e degli ortaggi provengono direttamente dall’azienda agricola adiacente: “L’Orto Rampante”.

Come benvenuto per tutti gli ospiti sarà sempre servita una selezione di vegetali di stagione.

L’orto assume così un ruolo sempre più importante nel menu del Nove.

La cucina di chef Pignagnoli punta all’essenzialità e all’esaltazione del prodotto. Diventa così fondamentale l’attenzione a ogni singolo ingrediente, dal pesce locale alle carni francesi, dai formaggi del territorio e della vicina Francia fino alle farine che impreziosiranno il paniere e la pasticceria. Il menu del Nove si comporrà di tre percorsi degustazione, di cui uno completamente vegetariano, in cui scoprire al meglio la straordinaria tavolozza di biodiversità e stagionalità dell’Orto, dei Giardini e del territorio. Gli ospiti potranno gustare un Asparago Viola dell’Orto Rampante, biancomangiare alle mandorle, insalata di salicornia agli agrumi del nostro giardino, caviale Attilus Oscietra o un Riso carnaroli Riserva San Massimo cotto in un brodetto di pesce profumato al lime e mantecato al nero di seppia, servito con gamberi viola di Sanremo marinati a crudo, bergamotto, pompelmo, limone del nostro Giardino e zenzero, o dal menu degustazione, Carnaroli, ostriche, noci e borragine: percorsi di gusto tra l’entroterra ligure e il mare, pescando a piene mani tra i profumi e i sapori del verde che circonda la Villa, dall’eleganza delicata.

Importante nella cucina dello Chef l’utilizzo delle sue salse, per arricchire ed esaltare i suoi piatti.

Come sempre tutto il menu e il cestino del pane sono disponibili anche in versione senza glutine.

In primavera e in estate si potrà gustare la cucina del Nove dai tavoli della terrazza panoramica, affacciati sul mare con una vista unica sul Golfo di Alassio, e godere pienamente degli spazi esterni. Il tutto immersi nei Giardini di Villa della Pergola, uno dei parchi più belli d’Italia, considerati “una delle meraviglie botaniche della Riviera e del Mediterraneo” già ai primi del Novecento e che ad aprile è impreziosito dalla fioritura della più importante collezione italiana di Glicini.

E torna l’ospitalità esclusiva di Villa della Pergola, che con il suo parco sul mare mette a disposizione degli ospiti le quattro Ville che si trovano all’interno della proprietà: 15 suites tutte diverse tra loro per stile, atmosfera, tonalità di colori e complementi d'arredo, ristrutturate dall’Architetto Ettore Mocchetti, a rievocare il gusto e le atmosfere di fin de siècle, ognuna dedicata a un personaggio protagonista del passato di Villa della Pergola.